Finito un notes… se ne fa un altro #2 [l’autoproduzione]

Finito un notes… se ne fa un altro #2 [l’autoproduzione]

Finito il taccuino Muji, ero stufa di usare sempre la stessa carta: a questo unite un periodo di totale dedizione all’autoproduzione ed ecco il risultato… Ho raccolto un bel po’ di fogli di vario tipo ho messo un cartone rivestito di scotch sopra e uno sotto e ho fatto rilegare con spirale.

L’avevo anche rifinito con un elastico per tenerlo chiuso. É rimasto con me veramente a lungo, più di un anno ed ha resistito abbastanza ma il formato A5 era veramente troppo ingombrante.

Estetica: dipende da come lo si realizza, nel mio caso ammetto che non fosse il massimo per eleganza e sobrietà.

Rilegatura: spirale metallica.

Tipo di carta: grammatura e tipo di carta a scelta.

Quantità di pagine: tutte quelle che vuoi inserire.

Reperibilità: basta una copisteria o una rilegatrice.

Costo: quello della rilegatura.

Praticità d’uso: la spirale mi permette di aprire totalmente il supporto ma mi ostacola nel fare un disegno su due pagine.

Resistenza nel tempo: ha resistito più di un anno anche se si è un po’ logorato.

A chi lo consiglio: a chiunque abbia ritagli di carta da smaltire.

imp

Non credo di tornare all’autoproduzione a meno che non trovi qualche legatoria artigianale che, a prezzi contenuti, possa rilegarlo in modo da evitare la spirale e possa rinforzare la copertina con un cartone rigido più robusto.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...