RVSP rapidamente grazie!

Avevo già dipinto e proposto le pigne siciliane insieme al tema delle teste di moro, ma ho deciso di proporle anche separatamente perché hanno una storia a parte e ho deciso di dargli il loro spazio.

Le pigne sono perfette per i matrimoni perché sono simbolo di prosperità, longevità ed eternità; in Sicilia puoi vederle spesso sui balconi o sui pilastri dei cancelli d’ingresso di ville e giardini, ma anche come decorazione in casa e giardino. Ci sono di tutte le dimensioni e le coppie le scelgono spesso come bomboniera di nozze.

Utilizzo questa partecipazione per parlarti di un argomento sofferto da sposi e Wedding planner a ridosso delle nozze: LE CONFERME DEGLI INVITATI.

Prima si sa il numero degli invitati meglio si potranno gestire:

  • Catering
  • Tavoli (tableau, segnatavolo, segnaposti)
  • Bomboniere
  • Spostamenti e varie ed eventuali in caso di destination wedding

Nonostante questa necessità da parte dei fornitori e degli sposi, gli invitati indugiano nel dare una risposta sulla loro presenza! Chi si dimentica, il cugino che lavora fuori e non sa se si libera, la zia che forse in quel periodo deve essere operata, l’amica che è al nono mese, il covid che potrebbe bloccare chiunque per settimane a casa!

Insomma è un caos avere questa fatidica conferma e spesso sposi e genitori devono fare più giri di telefonate di sollecito.

SE SIETE INVITATI NON FATE SOFFRIRE SPOSI E FORNITORI: DECIDETE IN FRETTA!

Se invece siete futuri sposi posso consigliarvi di aggiungere il vostro numero di cellulare sulla card relativa all’invito (se ci sono invitati che potrebbero non avere già il vostro numero), per facilitare le conferme via Whatsapp e poi armatevi di pazienza e sguinzagliate i vostri genitori a caccia di risposte!

Per maggiori informazioni e per ricevere il catalogo e listino completo scrivimi tramite il form che trovi in questa pagina.

Pubblicato da irenemini

Irene Minissale è nata in provincia di Pistoia nel 1982, ma ora vive e lavora in Sicilia; nel 2001 si diploma presso il Liceo Artistico di Lucca e nello stesso anno si iscrive presso l'ISIA di Firenze laureandosi nel corso ordinario quadriennale nel 2005 e nella specialistica nel febbraio del 2008. Insomma studia un sacco, ma non impara a scrivere biografie. Durante gli studi trova anche il tempo di lavorare presso un'agenzia di comunicazione di Firenze come designer grafico e cartotecnico; ma anche qui non le insegnano a scrivere biografie. In questi anni sviluppa una buona esperienza in ambito progettuale e grafico-illustrativo sia a mano libera che tramite software grafici, ma non a scrivere, indovinate cosa? Dal Marzo 2008 lavora da illustratrice e designer grafico come freelance per diversi settori (editoria, moda e pubblicità) e pensa che dovrebbe imparare a scrivere biografie. Durante questo periodo prende parte al workshop Summer Session RCR ma, neanche a dirlo, non impara a scrivere biografie... Nel 2011 apre un blog/portfolio e qui rimane fregata... deve scrivere una biografia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: